| Google.com | Punto-informatico.it | news.google.com | Slashdot.org | Wired.com |


video download

_

:-: Scanned Led Clock :-:

Per l'esame di maturità, in un ITIS, c'è la tradizione che quelli che se la sentivano di portare un qualcosa fatto da loro all'esame come complemento di 5 anni ben spesi (e di mostrare di averci capito qualcosa di concreto), io e un mio compagno (Mana !!! come te la passi? droppami una mail, su !!) di classe nel 2000 abbiamo costruito uno Scanned Led Clock !!!

Mi ricordo la mattina seguente mentre su catalogo RS cercavo cosa era un PIC... si avvicina "Il prof" (Meineri è per sempre) e mi chiede cosa stavo cercando... "un Pic" faccio io, e lui "quello che ti do sulla testa.."... ahahahah aveva sempre una battuta pronta !! dette poi da un prof che si poteva considerare severe e autoritario ma giusto, beh non si sapeva se ridere con lui o cos'altro... snip snap... bei tempi.

Vi includo anche per ragioni storiche il programmatore che ho usato... Pic84v05.rar

L'idea m'era venuta una mattina di ottobre, mentre spegnevo la radiosveglia a display rossi (come quella che abbiamo tutti o quasi), mentra cadeva per terra i led rossi hanno lasciato impresso nei miei occhietti ancora stanchi una scia di colore persistente... da li il passo è stato rbeve, una brev ricerca nel web e ho subito focalizzato l'idea.

Essenzialmente uno scanned led clock è una basetta con un micro (un PIC per l'occorrenza) e dei Led. Questa basetta è montata su un perno con un motore che la fa girare a circa 30 Hz. dietro la basetta c'è un sensore che ad ogni giro accende i led in una particolare sequane. girando, questi led creano scie organizzate la micro: viene disegnata l'ora come sospesa in aria.

Reso l'idea? al buio rende moltissimo di +!!

Più a fuoco. Non vi immaginate il baccano che il tutto fa quando gira, sembra debba andare in mille pezzi tante sono le vibrazioni. C'è una tenaglia di metallo che me lo tiene ancora al banco (prima che decolli).

Bello, vero ? c'è anche un video dove si capisce meglio l'effetto !! [140k.avi]

Segue ora una carrellata di foto e la descrizione.

Il motore e parte della struttura

Il traformatore, diciamo che per variare la velocità cambiaamo il voltaggio.... lameroni ! serve un PWM !! non avete imparato un tubo allora !!!

Di profilo, il sensore, in tecnichese "encoder" è fatto da una scheda telefonica con un buco. Quando un sensore e un led IR si trovano in filo si attiva un PIN particolare del chippino che fa i suoi giochi di luce.

L'encoder in particolare.

Potete notare in centro-alto il gruppo Led+transistore IR piegati a "U" su dischetto.

La scheda nel suo complesso.

Visuale sulla scheda.

particolare sfocato del PIC, il quarzo a 4 Mhz, la batteria e le resistenze per i Led.

Tutt'oggi il profilo di questo gioiello si staglia nell'alto della finestra dell'officina, e copre come con un velo tutto con la sua ombra carica di ricordi (un piccolo monumento ai ricordi). video download